Virtus Sestri e la forza di un grande gruppo per la promozione in serie C

Da LiguriaSport.com – Vedi l’articolo originale

Poco prima di entrare in campo, nell’ultima decisiva gara disputata, una ragazza del sestetto titolare della Virtus Sestri si alza dalla panchina ed ha un lampo negli occhi. Un po’ di nascosto con aria scherzosa per allentare la tensione, scrive con la penna nell’interno del suo avambraccio “AIUTATECI” poi l’arbitro chiama per il riconoscimento di rito e si iniziano le danze.
Esiste, probabilmente, una forza misteriosa che sorprende gli atleti ed i loro allenatori , è qualcosa di sconosciuto, che si rivela piacevole perchè a volte ti fa arrivare dove non pensavi, e sorprende gli altri per come e quando si manifesta.

Questo è accaduto alle ragazze del Volley di Serie D della Virtus Sestri, arrivare dove più in alto non si poteva.

Nello sport di squadra non c’è discussione : tutti uniti per l’obiettivo comune, non importa se di alto profilo o se per una crescita collettiva che darà risultati nel tempo, e se vai oltre, capisci che era nelle tue corde o che questa misteriosa forza ti ha contagiato. Ed in alto ci sono andate davvero queste 13 ragazze con la Coach Daria Stefanelli, perché hanno vinto il campionato e sono salite in Serie C.

Citando un grande coach è stato detto che “un gruppo fa cose insieme, ma una squadra necessita di obiettivi chiari, modo di interagire consapevole e ruoli stabiliti che devono essere accettati e sviluppati”. Questo un dogma, ma a volte alcune situazioni sfuggono o sono al di fuori dalle regole , attraverso quella forza misteriosa.

Coach Daria Stefanelli dichiara ” …l’obiettivo della promozione c’era da subito , ma fattori come l’infortunio del libero , degnamente sostituita da una ragazza del 2003 , e l’ingresso di atlete giovani e hanno determinato che il gruppo forse vincesse sulla squadra , formando un tutt’uno combattivo e convincente fuori e dentro il campo”. 

Alcuni episodi chiave sono stati determinanti nel campionato , in bene ed in male : una gara esterna con il Quiliano Volley, per esempio, squadra di buonissima caratura tecnica , ha fatto vivere una serata di volley di alto profilo tecnico per tutti i fortunati spettatori, che vedevano inaspettatamente le Sestresi portare a casa il risultato contro le favorite Quilianesi. Motivo di soddisfazione per la Società è inoltre che tutte le 12 atlete a disposizione hanno avuto il loro spazio nell’arco del lungo ed estenuante campionato .

Ci sono stati poi momenti meno entusiasmanti , come per altri, il Covid, qualche assenza nei momenti importanti, ma il mistero di questa forza si è rivelato al di là degli allenamenti, delle tensioni di ogni gara, delle sconfitte e vittorie, dei momenti in cui si pensava di non arrivare , al di là della sorte bizzarra : sì perché chiudere la “regular season” nel girone al primo posto è già un traguardo importante, ed in passato, il regolamento federale ha visto più volte salire automaticamente alla categoria superiore la prima classificata, ma questa stagione agonistica, come altre precedenti, ha decretato ulteriori gironi di play off (e play out) per le tre squadre meglio classificate nei due rispettivi gironi con un meccanismo di punteggio che teneva conto dei risultati riportati in regular season come conteggio di punti.

No problem chi ci ha creduto fino in fondo forse può andare oltre, perché no? Ed è qui che le ragazze Sestresi hanno raccolto quella forza che è passata loro davanti, dentro.
Un girone di playoff di partite andata/ritorno tra le sei meglio classificate a darsi battaglia fino all’ultima goccia di sudore in palestre asfissianti per il caldo , giocandosi tutto fino all’ultimo punto dell’ultima gara , perché così è andata.

L’epilogo in gara esterna contro le avversarie AGV Campomorone, diceva fuori o dentro per la Virtus Sestri ed è stata vittoria , nient’affatto scontata, certamente sperata , fortemente cercata dalla coach e dalle ragazze in ogni allenamento, gara, momento di spogliatoio, con lo staff ed individualmente . Bastavano 2 punti in quell’ultima gara , ne sono arrivati tre ed è stata festa sia per le ospiti sia per ragazze di casa del Campomorone , anche loro promosse alla serie C.

Passata l’adrenalina e la stanchezza di una stagione intensa, passata una bellissima festa in casa con tutti i supporters e la dirigenza societaria, ora Daria Stefanelli si appresta ad un percorso più impegnativo, di livello tecnico più alto, e la Società Virtus Sestri sta attrezzandosi per onorare la categoria: la Serie C rappresenta il massimo livello regionale, l’impegno di risorse tecniche ed economiche è maggiore e di conseguenza lo sforzo da affrontare, con alcune “veterane”, bandiere societarie, che lasceranno l’impegno agonistico con grande onore per quello che da sempre hanno dato , per impegni personali importanti e l’ingresso di forze nuove pronte alla sfida.

Si attende il prossimo lampo negli occhi di queste ragazze, poco prima di scendere in campo , si guarda alla prossima nuova squadra cominciando a cementare il gruppo , il cui obiettivo è certamente mantenere la categoria, ed innalzare il movimento volley fuori e dentro la Società.

Questa la squadra vincente 

BISTOLFI FEDERICA LIBERO – BISTOLFI VANESSA CENTRALE – BUSCAGLIA SILVIA CENTRALE – CAMPIONI DEBORAH PALLEGGIO – CAPRILE CRISTINA BANDA – CRAVEA CATERINA OPPOSTO – IVALDO CATERINA BANDA – MOLARI MARGHERITA BANDA – NICOLETTI ELISA CENTRALE – PECORELLA MARTINA LIBERO – PEDEMONTE NICOLE OPPOSTO – PINTO SERENA PALLEGGIO – TRENTAROSSI LUCIA CENTRALE
– COACH: STEFANELLI DARIA
– TEAM MANAGER: TACCHINO AGOSTINO